Seguici su Facebook!

Punta del Vallone del Lupo (3153m)

 Gandin0

Accesso: da Fossano per Villafalletto e quindi per la Val Varaita. Dopo Sampeyre prendere il bivio per Bellino e proseguire fino alla fine della strada dove parcheggiamo l'auto.

Itinerario: Non appena si lascia l'automobile si prosegue sulla strada sterrata seguendo le indicazioni del cartello segnaletico sullo spiazzo per Bivacco Boerio/Passo Mongioia (Seguendo quindi il sentiero U67 e segnavia aa. Vi saranno indicazioni durante il tracciato del sentiero U26,il quale sarà comune per gran parte del tracciato per poi deviare in direzione del passo Fiutrusa). Dopo cinquecento metri di sterrato, nei pressi della Grange Cruset, si abbandona la strada sterrata per seguire la mulattiera sulla destra che passa in mezzo alle casette.

La strada si trasforma gradualmente in un sentiero e, dopo aver superato un torrente su un ponticello, sale in maniera più decisa e si immette nel Vallone di Rui risalendo i pendii erbosi per mezzo di numerose tracce e scorciatoie. Sulla destra si possono ammirare le verticali pareti della Rocca Senghi su cui si può salire per una via ferrata. Le tracce continuano a salire tra le numerose grange, poi verso quota 2400m, superate due grange, poco prima di una grangia diroccata si imbocca una traccia che si stacca a sinistra (Ometto ricostruito, il bivio si trova circa 100 metri prima di un guado). La traccia è un po' confusa e discontinua, occorre immediatamente prestare attenzione nel trovare una traccia che sale a zigzag nei prati a sinistra del torrente

Sempre mantenendo il piccolo torrente alla propria destra si prosegue sulla traccia discontinua puntando all'evidente costa rocciosa della Punta del Vallone del Lupo. Salendo i pendii erbosi si giunge fino a quota 2850m dove la traccia svolta a destra (verso Nord) in direzione dell'ora più evidente colle di Malacosta. Raggiunto il colle di Malacosta (3093m) si aprono due possibilità:

a) Cresta Nord (F+): si affronta direttamente la cresta nord della Punta del Vallone del Lupo, l'itinerario va ricercato e si svolge prevalentemente su roccia rotta e pericolosa, con tratti esposti sul versante italiano
b) Canale Sud-Ovest (EE/F): si perde quota scendendo sul ripiano detritico al di sotto del colle di Malacosta e ci si dirige verso il Pas de Gandin, situato tra il Pic du Pelvat e la Punta del Vallone del Lupo. Sul versante O/SO si aggirano le difficoltà risalendo faticosamente per canali detritici fino alla panoramica vetta (ometto)

Difficoltà: F+ - EE/F a seconda dell'itinerario scelto
Dislivello: 1300 (+150m se si aggirano le difficoltà)
Tempo di salita: 3h 30'