Seguici su Facebook!

TOUR OBERLAND


tour scialpinistico in una delle più belle zone della Svizzera con ghiacciai paragonabili solo a quelli Himalayani

oberla7


Partenza:Arrivando dall'Italia tramite il passo del Sempione si prosegue in auto per Brig e quindi per Goppestein.  Alla stazione ferroviaria si può pagare il biglietto per Jungfraujoch e ritorno da Blatten in autobus al costo di circa 135 Franchi Svizzeri. Bisogna fare attenzione perché si effettuano 4 cambi di treno (per maggiori informazioni guardare sul motore di ricerca "Virgilio" alla voce "ferrovie svizzere" che con precisione solita al popolo svizzero indicano anche i binari di cambio, i costi reali e la puntualità che li contraddistingue)

oberla8

                                                    Eiger parete nord

Arrivati alla stazione della Kleine Scheidegg vale la pena di soffermarsi per ammirare la sinistra parete nord dell'Eiger con tutta la sua storia e soprattutto le tragedie degli anni trenta-quaranta per la conquista.    Saliti sul treno si effettuano due fermate intermedie per permettere ai viaggiatori di ammirare il panorama da finestroni sulla nord dove, se è possibile appare ancora più cupa.

oberla9   oberla10

Si giunge al passo Jungfrau dove si possono ammirare il belvedere, il museo di ghiaccio l'osservatorio e poi tramite una galleria uscire sul ghiacciaio da dove inizia la parte scialpinistica del tour.

oberla11   oberla12

Si pernotta al rifugio Monchsjochjutte a quota 3650 metri  (telefono 0041-033-9713472) ed il giorno dopo si può decidere se salire qualche vetta (vedi Monch o Jungfrau) o proseguire verso il konkordiaplaz tramite il ghiacciaio dello Jungfraufirn. Qui troviamo un bellissimo rifugio il Konkordiahutte che si raggiunge,lasciando gli sci in basso, e salendo una faticosissima scala in ferro per circa 80 metri di dislivello. Il panorama Hymalayano è alla nostra portata perché qui confluiscono 4 ghiacciai: Jungfraufirn da dove proveniamo,Emigschneefa,Gruneggfirn e Grosser Aletschfirn per confluire in una unica lingua il Grosser Aletsch Gl

Pernottiamo alla Konkordiahutte, dove si può ammirare questo paesaggio, patrimonio dell'Unesco,paragonabile sia al mare che al deserto e non ci si stanca mai di guardare.

Il giorno dopo scendiamo la scala che faticosamente abbiamo salito il giorno prima e messi gli sci con le pelli iniziamo la risalita del ghiacciaio Grosser Aletschfirn

oberla13

fino a quota 3173 metri del colle Lotschenlucke, dove c' un altro rifugio Hollandiahutte che lasciamo alla nostra destra per tuffarci in una discesa di 1500 metri di dislivello che ci conduce a Blatten dove troviamo un Bus ogni ora che ci riporta a Goppestain dove abbiamo lasciato l'auto in un parcheggio a "pagamento" (circa 16 franchi svizzeri per 4 o 7 giorni)

Non bisogna sottovalutare la salita di quest'ultimo ghiacciaio perché pur non avendo molto dislivello (circa 350 metri) ha uno sviluppo di circa 8 Km

oberla14

Buona gita non dimenticatevi di controllare il meteo svizzero, noto anch'esso per la precisione e l'affidabilità.