Seguici su Facebook!

Giro delle grotte di Finale 

 

 

Edera5
[L'interno della Grotta dell'Edera]

Accesso: Autostrada A10, uscita presso Finale Ligure. Alla rotonda si scende verso Finalborgo, poi alla rotonda successiva si svolta a sinistra e dopo un ponticello nuovamente a sinistra in direzione di Calice Ligure. Dopo 1,7 km si svolta a sinistra (Indicazioni per Perti Alto) e ci si immette nella stretta stradina. Raggiunta la località di Perti Alto si prosegue oltre il paesino (Ci sono cartelli di divieto, ma il transito e il parcheggio sono tollerati se fatti con discrezione) fino alla località di Cianassi, dove si trova una sorta di area picnic con tavoi e fontanella.
Itinerario
: Dal parcheggio di Perti Nord (loc. Cianassi) si prende il sentiero Via del Purchin che si dirige verso la maestosa parete Nord della Rocca di Perti, dopo 100 metri di percorrenza si prende una traccia che si stacca sulla destra e, in breve, conduce all'attacco della via Spigolo Nord di Perti. Aggirato lo Spigolo si percorrono altri 150 metri e, osservando con attenzione, si scorge un antro sulla sinistra raggiungibile da una traccia, si tratta dell'entrata dell'Arma della Rocca di Perti  (foto) la cui esplorazione è semplice e piacevole e necessita esclusivamente di una frontale/torcia. Pochi metri a destra (faccia verso la parete) dell'entrata della grotta si supera un saltino di roccia (II) si avanza seguendo una traccia e, superando un altro facile gradino roccioso (segno di vernice), si giunge all'entrata della Grotta Superiore della Rocca di Perti

PertiSuperiore3[Una delle due finestre del secondo piano]

Questa suggestiva grotta si articola su due livelli la cui esplorazione è assolutamente semplice (foto) per quanto riguarda il primo piano e leggermente più complessa per quanto riguarda il secondo. Per raggiungere il secondo piano è generalmente localizzata una corda fissa (foto, Marzo 2017) che aiuta a salire diagonalmente, su roccia un po' liscia, un vago canalino. Terminata l'esplorazione si ridiscende sino all'entrata dell'Arma e si ritorna sino alla località di partenza Cianassi. Da Cianassi s prende la strada più a sinistra (Direzione N) e dopo circa 150 metri, nei pressi di un tornante, si prende un sentiero che si inoltra nel bosco (segnavia aa) In breve si abbandona anche questa traccia per prenderne una sulla destra diretta verso dei terrazzamenti. Al termine dei muretti si svolta decisamente a sinistra su una vaga traccia di sentiero (foto, Attenzione, alto rischio di perdersi nella boscaglia!) che con alcuni gradini risale a fianco ai muretti. Il sentiero devia subito dopo verso Est e in piano conduce sino alla Grotta di Montesordo.

Montesordo1

Dopo una breve sosta turistica si ritorna sui propri passi sino all'inizio del sentiero presso il tornante e, anziché scendere verso Cianassi si prosegue sulla strada per circa 350 metri raggiungendo così la Cappella di San Carlo. Superata la chiesa si continua sulla strada per poco meno di 100 metri e si prende un sentiero che scende sulla destra. Circa 50 metri dopo aver imboccato il sentiero si incrociano due sentieri sulla destra, uno subito dopo l'altro, e si prende il secondo che risale più decisamente verso Est. Dopo 150 metri di salita abbastanza ripida si giunge presso la maestosa entrata della Grotta della Pollera, il cui antro principale è comodamente visitabile, ma è necessaria adeguata attrezzatura alpinistica per scendere in profondità.


[All'interno della Grotta della Pollera]

Terminata la visita si ritorna sino al bivio prima citato e, anziché prendere il sentiero che risale alla strada, si prende la traccia in falsopiano a sinistra. Si continua in leggera discesa ignorando diverse tracce che si staccano sulla sinistra e, dopo aver percorso circa 350 metri (30 metri prima di un'evidente curva a destra), si prende un sentiero che sale sulla sinistra. Rimanendo sempre sulla destra, ci si dirige verso SE e si segue il sentiero ai piedi delle falesie di Montesordo. Dopo circa 500 m dall'imbocco del sentiero si raggiunge l'antro d'accesso della Grotta dell'Edera inferiore.

Edera1
[L'entrata della Grotta dell'Edera]

Per accedere alla vera e propria Grotta dell'Edera occorre entrare nella grotta, risalire alcuni viscidi passaggi di II/II+ (indispensabile la pila frontale!), aiutati da alcune corde fisse, ed entrare nel foro (foto) di accesso all'antro aperto della Grotta dell'Edera. Scattate le dovute foto a questo vero e proprio capolavoro della natura, si ritorna nel foro e si discende per le corde fisse sino all'entrata della grotta. Si prosegue sul sentiero in direzione SE tralasciando tutte le tracce che si staccano sulla sinistra e, percorsi 600 metri con qualche passaggio leggermente in esposizione, si giunge alle Case Valle e, quindi, sulla strada asfaltata per Perti. Si percorre la strada verso sinistra (Sud) per circa 300 metri e presso un piccolo grottino si prende un sentiero sulla destra che sale diagonalmente (Cartello per Falesia del Suonatore Jones). Dopo circa 500 metri di percorso si nota una traccia sulla sinistra che conduce in breve alla Grotta del Mulo (foto). Ritornati sul sentiero si prosegue in falsopiano tra la fitta vegetazione (Attenzione all'orientamento e a non perdere la traccia!) e dopo altri 300 metri si giunge presso le caratteristiche rocce della Tartaruga (foto), superata la quale si giunge dopo 60 metri alla suggestiva grotta dell'Arma delle Anime. Dopo la visita si prosegue sul sentiero che ben presto si ricollega alla Via del Purchin, dove si svolta a destra e, dopo circa 150 metri si può prendere a sinistra una breve traccia che conduce alla panoramica croce di vetta. Poi si prosegue sulla traccia che si reimmette immediatamente sulla Via del Purchin. Il comodo sentiero conduce in breve al Grottino del Bric della Croce, una curiosa grotta dai due accessi collocata nei pressi dell'omonima falesia.

[L'entrata del grottino Bric della Croce]

A questo punto si scende sul sentiero Via del Purchin che conduce alla località di partenza Cianassi.

Difficoltà: EE (F se si accede alla Grotta dell'Edera e al secondo piano della Grotta superiore della Rocca di Perti)
Dislivello: 400m (10km circa)
Tempo di percorrenza: 4h escluse le pause (L'orientamento non è sempre semplice e i tempi potrebbero allungarsi, consiglio vivamente di usufruire della traccia GPS allegata in cima)


Alcuni scatti...



[Nell'ingresso della Grotta dell'Edera]

[Pipistrello nella Grotta della Pollera]

[La seconda entrata al Grottino del Bric della croce]

Pollera1
[L'antro principale della Grotta della Pollera]

Pollera4

[Dall'interno della Grotta della Pollera]